Perchè chiedere una consulenza quanto prima

Eliminare l'Imu e risparmiare Irpef  o cedolare secca sugli immobili in affitto

Eliminare l’Imu e risparmiare Irpef o cedolare secca sugli immobili in affitto

Molti di voi mi hanno scritto per chiedermi: Perchè non sono spiegate le soluzioni nel sito? Perchè dovrei chiedere una consulenza? Così ho deciso di spiegarne i motivi, spiegando altresì perchè si debba avere anche una certa fretta al riguardo.

Le soluzioni al problema dipendono infatti dipende dalle esigenze concrete del singolo proprietario immobiliare, ci sono possibilità diverse in base all’uso che si adatta al proprio immobile a reddito (il tipo di immobile e quindi il tipo di uso che ne va fatto, abitativo, transitorio, uso commerciale tra cui differiscono le ipotesi tra ufficio negozio, albergo ecc.), a ciò va aggiunto che le soluzioni possono differire altresì in base alla situazione fiscale, reddituale e immobiliare del proprietario ed a volte anche dell’ipotetico conduttore.

Soluzioni che ad ogni modo non possono essere pubblicate in internet, sia per la complessità e la specificità dei singoli casi, come detto, ma anche e soprattutto per la possibilità che un uso indiscriminato (e senza la necessaria competenza) di determinate soluzioni e strumenti contrattuali potrebbe indurre il legislatore a cambiare le normative esistenti, rendendo illegale ciò che oggi è legale (se la maggioranza dei proprietari trovasse il modo di risparmiare di ben oltre il 50% le tasse legalmente, è evidente che lo stato avrebbe un interesse forte ad intervenire rispetto ad oggi che pochissimi conoscitori approfonditi della materia sfruttano le norme a vantaggio dei propri clienti), e qui mi ricollego ai motivi per cui le soluzioni vanno scelte ed adottate in tempi rapidi, anche proponendo all’attuale conduttore un eventuale nuovo contratto (magari invogliandolo con un piccolo sconto visto l’enorme vantaggio fiscale che se ne può trarre), senza aspettare anni per la naturale scadenza contrattuale.

E’ un dato infatti che la nostra spesa pubblica è in costante crescita, e così pure le esigenze di bilancio, concludere ora un contratto può voler dire approfittare di alcune norme contrattuali che sono attualmente estremamente favorevoli ma che in futuro potrebbero cambiare (e  quotidianamente tra gli addetti ai lavori del settore si sente parlare di riforme).

Molte soluzioni contrattuali proposte hanno l’effetto eliminare il rischio di futuri aumenti fiscali almeno per tutta la durata del nuovo contratto, approfittare delle norme esistenti e beneficiarne senza rischi ed in serenità per una decina di anni potrebbe essere un’ottima ragione per agire quanto più rapidamente è possibile!!!!

Prendendo contatti con lo studio saranno spiegate tutte le possibilità di avere una consulenza al riguardo (tra le quali una consulenza di persona o in videoconferenza, una consulenza scritta che analizzi il singolo caso concreto, una relazione scritta con le varie soluzioni in astratto) ed i relativi costi, periodicamente teniamo anche delle conferenze in si spiegano le varie soluzioni possibili a proprietari immobiliari potenzialmente  interessati.

Il numero da contattare è 0814206164, la sede principale dello studio (per le consulenze introduttive, mentre per la redazione e la stipula dei contratti siamo domiciliati in diverse regioni italiane) è a Napoli in Via Guantai Nuovi 16.

E’  possibile chiedere un Preventivo Gratuito a questo link  Richiesta Preventivo Gratuito

Studio Legale

Studio Legale Edgardo Diomede d’Ambrosio Borselli & Associati Napoli-Roma-Milano-Brescia

irpef ufficio locato

Confronta il risparmio di Imu e Irpef su un ufficio affittato

2 thoughts on “Perchè chiedere una consulenza quanto prima

  1. Buongiorno,
    ma se non proponete la locazione, quali strumenti avete per buttare fuori l’inquilino moroso? Dal momento che non è possibile ottenere la convalida dello sfratto per morosità perchè non si tratta di convenzione, che devo fare una causa ordinaria per ottenere il titolo per buttarlo fuori? In definitiva credo che fuori dal contratto di locazione vi siano poche tutele per il rischio di inquilino moroso… la pensate diversamente?
    Grazie
    Cordiali saluti
    Patrick ZImmitti

  2. Buongiorno sig. Patrick
    Gli strumenti per buttare fuori l’inquilino moroso al di fuori della locazione (che è in assoluto il contratto con il maggior rischio di morosità, specie quando non è stipulata con il supporto tecnico di un legale esperto della materia) sono molteplici (art. 447 bis, art. 700, art. 702 bis e ss. ecc.) ed alcuni molto più rapidi, efficaci ed economici dello sfratto per morosità, tutto dipende dal contratto che si è stipulato e dagli accorgimenti che si sono presi in sede di conclusione del contratto. Ad ogni modo ad esser pignoli le devo dire che la stessa morosità è un problema che non si pone proprio quando si predispone il giusto contratto, con le clausole, le garanzie e gli opportuni accorgimenti. La morosità ed il relativo sfratto, è sempre figlia, come sono solito dire ai miei clienti, di un’errata (di solito carente) assistenza in fase di conclusione del contratto. E’ proprio il caso di dire che “Prevenire è meglio che curare” (e non immagina quanti soldi si risparmino, quanti danni e quante arrabbiature si evitino scegliendo di farsi assistere e consigliare da mani esperte prima…)
    Cordiali Saluti
    Avv. Edgardo Diomede d’Ambrosio Borselli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*